mercoledì 25 agosto 2010

Sull'ultimo numero della Rivista ARCHEOLOGIA VIVA (ora in edicola) un articolo sull'esplorazione della Nave Ospedale PO

Sul numero di settembre-ottobre di Archeologia Via, ora in edicola, è stato pubblicato un'articolo di Mario Mazzoli (General Manager A.S.S.O.) con foto di Gennaro Ciavarella sull'esplorazione della Nave Ospedale PO affondata nel 1941 nel golfo di Valona, in Albania. LINK ALL'ANTEPRIMA DELL'ARTICOLO
Le immagini video dell'esplorazione sono contenute nel documentario "ALBANIA: LA STORIA SOMMERSA" di Massimo D'Alessandro che verrà proiettato in anteprima il 5 ottobre prossimo alla Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto





La spedizione sulla Nave Ospedale PO è stata anche oggetto di una puntata speciale del TG2 DOSSIER dal titolo "La flotta bianca" e a firma di Ulderico Piernoli. QUI IL LINK ALLA PUNTATA COMPLETA DELLO SPECIALE TG2 DOSSIER

lunedì 23 agosto 2010

Il numero di luglio della newsletter "TRIDENT" dell'Accademia Internazionale di Scienze Subacquue di Ustica

E' disponibile on line l'ultimo numero della Rivista "TRIDENT" (newsletter ufficiale dell'Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee di Ustica) con un lungo articolo sulla consegna dei "Tridenti D'Oro 2010", un tributo a Elisha Linder ed altri argomenti. CLICCARE QUI PER SCARICARE/VEDERE IL NUMERO COMPLETO DELLA NEWSLETTER

martedì 10 agosto 2010

The full version of the issue of the R.I.M.S. Magazine dedicated to Elisha Linder

A reading for the summer: the full version of the issue of the RIMS (Leon Recanati Institute for Maritime Studies - University of Haifa) dedicated to Elisha Linder, one of the fathers of underwater archeology in Israel. Studies and the passion of a great underwater archaeologist. PDF file (56 pages). Text in English. CLICK HERE

Una lettura per l'estate: la versione completa del numero della rivista del R.I.M.S. (Leon Recanati Institute for Maritime Studies - University of Haifa) dedicato a Elisha Linder, uno dei padri dell'archeologia subacquea israeliana. Gli studi e la passione di un grande archeologo subacqueo. File PDF (56 pagine). Testo in inglese. CLICCARE QUI

lunedì 2 agosto 2010

"COMMA 22": la nuova legge sulle attività di Archeologia Subacquea

(editoriale della rivista "L'Archeologo Subacqueo" di gen-apr 2010)

Il 22 marzo alla Camera dei Deputati si è svolto un convegno il cui tema era la legge sull'archeologia subacquea (se ne veda il resoconto seguente). I Lettori che hanno seguito la spinosa questione sugli ultimi numeri de L'archeologo subacqueo, potranno condividere che questo dibattito, anche a leggerlo con i massimi disincanto e scetticismo, è un fatto positivo. Positivo che si sia deciso di tenerlo e che le varie parti, anche se con delle differenze, abbiano potuto portare il proprio contributo. Volendo essere pignoli, non si può tuttavia non notare come il titolo stesso del convegno (La sicurezza nelle attività subacquee: figlia di un dio minore?) denunci una certa verve polemica nel parafrasare un nostro editoriale profondamente critico sulla legge stessa (vd. L'archeologo subacqueo, 43, 2009); sembra dunque legittimo dedurne che il convegno stesso abbia avuto come reale impulso le nostre osservazioni. Potremmo anche compiacercene (forse non siamo una vox clamans in deserto), ma restiamo invece attoniti per il fatto che - in assenza della nostra reazione - la legge avrebbe fatto il suo corso ignorando perfettamente l'archeologia e le altre discipline scientifiche che prevedono l'immersione subacquea e facendole cadere nel tritacarne delle norme per i sommozzatori industriali. Comunque, l'incontro si è tenuto. Ora si deve entrare nel merito, chiedendosi che risultati concreti da esso scaturiranno. Verranno recepite le richieste degli archeologi? Intanto, si può notare come tra le varie posizioni ci siano alcune leggere divergenze. Alcune posizioni sono condivisibili, altre no: ad esempio, se si chiede di inserire....... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO