Aiuta la A.S.SO.!

martedì 22 marzo 2011

IL FARO NEL MONDO ANTICO: UNA RIVOLUZIONE TECNOLOGICA

Dall'ultimo numero della rivista "L'ARCHEOLOGO SUBACQUEO" abbiamo estratto un interessante articolo sui fari antichi:

"Plinio il Vecchio (Storia Naturale, XXXVI, 83) aveva dei dubbi sulla luce prodotta dai fari in epoca romana: una luce fissa poteva essere scambiata dal navigante per quella di una stella.
Questa ed altre osservazioni furono presentate negli ormai storici studi sui fari antichi
di L.A.Veitmeyer, (Leuchtfeur in der Antike, 1900) e di HeThiersch (Pharos, Antike und Islam, 1909). Entrambi erano ingegneri interessati alla storia del faro nel mondo antico non tanto in sé, quanto per que tioni tecniche e architettoniche: il primo ad illustrare l'innovazione della lampada Fresnel a luce interrnittente, il secondo la derivazione dei minareti islarnici dal faro di Alessandria. L'idea di segnalare col fuoco ai naviganti è antichissima e in origine aveva uno scopo offensivo: durante la guerra di Troia, Nauplio, per vendicare la morte del figlio Palamede,.....
CONTINUA A LEGGERE LA VERSIONE INTEGRALE DELL'ARTICOLO

Nessun commento:

Posta un commento