Aiuta la A.S.SO.!

sabato 28 maggio 2011

8 giugno 2011: Convegno "ARCHEOMAR: PER UNA CARTA ARCHEOLOGICA DELLE ACQUE ITALIANE"

Presso la sede del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in Via di San Michele, 22 Sala dello Stenditoio, il giorno 8 giugno 2011 dalle ore 9.00 alle ore 13.00, si terrà il convegno di archeologia subacquea “Archeomar: per una carta archeologica delle acque italiane“ . Il convegno è organizzato dalla Direzione Generale per le Antichità “Archeomar censimento dei beni archeologici sommersi dei mari italiani “ .

Per confermare la presenza al convegno: Segreteria Archeomar - Direzione Generale per le Antichità - Roma - archeomar@beniculturali.it - fax: 0658434722 - tel.: 0658434767, 0658434701, 0658434768, 0658434711

lunedì 23 maggio 2011

E' iniziata l'indagine speleologica dei sotterranei di Palazzo Caetani per scopi storici, culturali e turistici

Viaggio al centro della nostra storia.


Il Comune di Cisterna di Latina ha stipulato una convenzione con la Società Speleologica Italiana per una indagine speleologica dei sotterranei del Palazzo Caetani, più semplicemente note come “Grotte Caetani”.

Come è noto, al di sotto del cinquecentesco palazzo, si inabissano profonde ed ampie strutture ipogee finora di origine e destinazione misteriose. Probabilmente utilizzate come cava estrattiva per alcuni dei materiali necessari all’edificazione di Palazzo Caetani, la struttura originaria delle grotte risale ad epoche antichissime e sono state utilizzate per vari motivi nel corso dei secoli fino ad essere, per migliaia di cisternesi, luogo di rifugio dai bombardamenti dell’ultimo conflitto mondiale. Per questi motivi il Comune di Cisterna di Latina ha dato incarico di effettuare uno studio alla Società Speleologica Italiana, associazione nazionale di riferimento per la speleologia, che ha come fine la promozione dei modi idonei e corretti di interazione tra il mondo sotterraneo e quanti lo esplorano, lo visitano per ricerca, studio o personale curiosità. È un’associazione di protezione ambientale riconosciuta dal Ministero per l’Ambiente (art.13 Legge n. 349/1986),ed è Membro dell’Union Internationale de Spéléologie e della Fédération Spéléologique Européen.

La S.S.I. effettuerà ricerche cartografiche, esplorazioni mediante scavi e/o video-ispezioni, produzione di documentazione fotografica, valutazione rischio radon, rilievo topografico delle parti mancanti, valutazione sullo stato delle strutture ipogee dal punto di vista geologico, formulazione di alcune ipotesi di fruizione turistica. Infine fornirà i contenuti definitivi e testi su supporto elettronico per la realizzazione di pannelli didattico-museali volti al potenziamento della mediazione culturale preordinata alla miglior fruizione del percorso di visita già esistente.

“E’ per me un sogno che si realizza – ha detto il Sindaco quest’oggi nel corso della conferenza stampa di presentazione del progetto -. Si tratta di un lavoro non soltanto scientifico ma anche con scopi turistici, per questo coinvolge anche l’assessore al Turismo Marco Muzzupappa e quello alla Cultura Adolfo Marini. Abbiamo contattato, già da oltre un anno, l’ente più autorevole nel settore e da una decina di giorni hanno iniziato a lavorare per indagare e mappare le grotte. Tutto il materiale documentario verrà esposta su dei pannelli didattico-museali in una delle sale di Palazzo Caetani”.

Abbiamo accettato volentieri questo incarico – hanno detto Carla Galeazzi, Coordinatore della Commissione Nazionale Cavità Artificiali, e Mario Mazzoli, Coordinatore della Commissione
Permanente per la Speleologia Subacquea e Direttore Generale della A.S.S.O. Onlus. Da un sopralluogo abbiamo accertato che questi sotterranei scavati dall’uomo possono rappresentare per Cisterna, in termini storici, culturali e turistici, molto di più di quanto lo sono ora. Effettueremo delle indagini anche sulla cisterna sotto la Fontana Biondi e chiediamo l’aiuto dei cittadini nel raccontarci com’erano le grotte un tempo e a farci visionare quelle sotto le proprie abitazioni al fine di riuscire ad interpretarne le direzioni e quindi dove rivolgere le indagini”.

Il Sindaco ha colto l’occasione per annunciare anche il ritrovamento di fotografie conservate in un museo di Londra raffiguranti gli originali affreschi che decoravano gli interni di Palazzo Caetani. “Presto – ha detto Merolla - allestiremo una sala del palazzo con all’interno le gigantografie delle copie di quelle foto”.

Cisterna di Latina, 21 maggio 2011

mercoledì 18 maggio 2011

21 maggio, Castello di Santa Severa: Museo "aperto" e presentazione del nuovo libro di Alberto Angela

Sabato 21 maggio, dalle ore 10 alle 17 circa, al Castello di Santa Severa ci saranno numerosi eventi: museo aperto, laboratori didattici, presentazione e mostra dei lavori dell' Accademia delle Arti di Pyrgi (Direttore Artistico Nicoletta Retico, presente con le allieve dei suoi corsi) e Alberto Angela presenta il suo ultimo libro.


Dopo aver scoperto il “Museo del Mare e della Navigazione Antica” ed averlo presentato in uno Speciale di Superquark lo scorso anno, il noto conduttore televisivo Alberto Angela torna nel Castello di Santa Severa per far conoscere il suo ultimo libro intitolato “Impero: un viaggio nell’impero di Roma seguendo una moneta”. Per tutti gli interessati alla materia sabato 21 maggio, alle ore 10, nella bella cornice del Cortile delle Barrozze, l’autore terrà una breve conferenza per illustrare i contenuti dell’opera divulgativa che, nella migliore tradizione del giornalismo scientifico italiano, introduce il grande pubblico alla conoscenza del mondo antico.

Alberto Angela riprende il suo viaggio accompagnando il lettore attraverso l’impero romano all’epoca della sua massima espansione. L’epoca di Traiano costituisce lo scenario del racconto in cui si intrecciano storie, volti, testimonianze di vita di duemila anni fa. Frutto di una lunga ricerca storica e archeologica, accompagnata dall’occhio “curioso” e attento del ricercatore scientifico, “Impero” è l’ennesima prova della bravura dell’ Ulisse televisivo.

La giornata del 21 sarà aperta dal Direttore del Museo del Mare Dott. Flavio Enei, organizzatore dell’evento coadiuvato dalla Dott.ssa Alessandra Squaglia della Soc. Archeodromo. Il Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca porterà il saluto della città che ha visto il suo Museo Civico presentato all’interno di una puntata di Superquark ed espressamente citato nel libro per la valenza scientifica delle ricostruzioni navali realizzate per la migliore comprensione dei visitatori.

A conclusione della conferenza avrà luogo un altro importante evento: l’Associazione Herity International consegnerà al Museo del Mare la targa che attesta l’avvenuta certificazione internazionale della struttura museale per l’ottima qualità delle proposte culturali e dell’impegno per la divulgazione scientifica e didattica. Il Direttore Enei, insieme al Sindaco Bacheca ed al Segretario generale di Herity Prof. Maurizio Quagliolo, scopriranno la targa affissa nel museo con la collaborazione dell’ospite d’onore Alberto Angela.

Per il Museo del Mare e della Navigazione Antica del Comune di Santa Marinella è un nuovo importante successo che giunge grazie all’impegno quotidiano del nutrito staff di operatori museali e di volontari che da tanti anni lavorano per lo sviluppo culturale e turistico del territorio.

Vi aspettiamo!

lunedì 2 maggio 2011

Roma, dal 19 al 22 maggio 2011: "SALONE DELL'EDITORIA ARCHEOLOGICA DI ROMA"




La seconda edizione del “Salone dell’Editoria Archeologica di Roma”, manifestazione culturale promossa dalla Ediarché-Editoria per l’Archeologia Srl e patrocinata dalla SAIA-Scuola Archeologica Italiana di Atene, dal DAINST-Istituto Archeologico Germanico e dall’École Française de Rome, ha come protagonista privilegiato il libro di archeologia. Centro della manifestazione è, infatti, proprio l’esposizione-vendita di pubblicazioni di archeologia, antropologia e storia antica all’interno di stand espositivi oppure nella Biblioarché, la Libreria in Comune che raccoglie i prodotti editoriali più significativi e le novità delle case editrici specializzate. La cornice all’evento è ancora una volta la prestigiosa sede della Soprintendenza al Museo Nazionale Preistorico Etnografico “L. Pigorini”, istituzione pubblica al servizio della società multiculturale e del suo sviluppo civile, impegnata nella ricerca, nella salvaguardia e nella promozione della comunicazione - a fini conoscitivi, educativi e ricreativi - del patrimonio materiale e immateriale d'interesse paletnologico ed etnoantropologico. Un ricco programma di presentazioni di libri, conferenze, lezioni universitarie, dibattiti, convegni accompagna l’esposizione-vendita. - COMUNICATO STAMPA AGGIORNATO DEL 2 MAGGIO 2011