Aiuta la A.S.SO.!

mercoledì 29 agosto 2012

Ragusa Ibla, dal 7 al 9 settembre 2012: "VIII Convegno Nazionale di Speleologia in Cavità Artificiali"

E’ in dirittura di partenza l’VIII Convegno Nazionale di Speleologia in Cavità Artficiali che si terrà dal 7 al 9 settembre nei locali del Teatro Donnafugata, in via P. Novelli 3 a Ragusa Ibla. Le numerose relazioni pervenute, suddivise in 4 sessioni, tratteranno vari argomenti dall’idraulica sotterranea e opere di raccolta alle cavità rupestri, dalle antiche miniere ai rifugi antiaerei e altro ancora. Nell’ambito dell’evento sarà allestita una sessione espositiva mentre, intervallate nell’arco dei due giorni, saranno effettuate due visite guidate presso importanti strutture ipogee locali. Infine, un’escursione presso le singolari miniere di asfalto di c.da Streppenosa concluderà giorno 9 la manifestazione. Gli interessati a seguirne i lavori e a partecipare alle escursioni sono invitati a prendere vsione del sotto riportato Programma e ad iscriversi, all’apertura del convegno giorno 7 settembre a partire dalle ore 8.30, presso il desk della Segreteria.

martedì 28 agosto 2012

Puglia, dal 1 al 4 novembre 2012: "SPELAION 2012: la fine del mondo" - Raduno Internazionale di Speleologia

Tu ci vieni sulla "montagna del sole"? Dove si trova? In Puglia. Ma cosa ci andiamo a fare in Puglia? Andiamo a vedere cosa succederà durante “... LA FINE DEL MONDO”. 

Nello splendido scenario del Gargano ed in collaborazione con l’Ente Parco Nazionale del Gargano, il Gruppo Speleologico Montenero vi invita a vivere l’incontro internazionale di speleologia. 

La molteplicità delle forme carsiche, la varietà degli ambienti e del paesaggio nonché il grande patrimonio di biodiversità sono una formidabile cornice a vivere queste 4 giornate di speleologia in un territorio unico, quasi fosse l’inizio di un nuovo mondo… il GARGANO. 

Durante i convegni verranno affrontati temi come: Ieri, oggi, domani: l’evoluzione della speleologia nelle aree Parco. La speleologia e la speleogenesi nel quadro del ciclo generale del carbonio. La biospeleologia: tecniche integrate di conoscenza del territorio sotterraneo. Il monitoraggio delle cavità sotterranee: prospettive e risorse. Tavola rotonda: ponte speleologico Italia Balcani, interscambio di idee provenienti dal sottosuolo. 

Durante il giorno … Circa 30 itinerari speleologici e turistici per conoscere la montagna del sole. Percorsi per famiglie, esperienze da brivido come il volo sul tavoliere con deltaplano, o la gita nei luoghi più sperduti della foresta Umbra con fuoristrada. Birdwatching in canoa nella laguna, visite alle grotte marine, conventi e santuari, San Pio, trekking nel Parco Nazionale del Gargano, e tante grotte per tutti i gusti. 3 sale proiezioni, sala convegni, stands materiali, sala mostra, esposizione gruppi. 

La notte… In uno spazio di 2500 mq la festa più bella del mondo prenderà vita nella splendida location della jurassic park del Gargano. 

Dove: Borgo Celano frazione di San Marco in Lamis - Quando: dal 1° al 4 novembre 2012 

ACCEDI QUI AL SITO UFFICIALE DELLA MANIFESTAZIONE

domenica 26 agosto 2012

19 agosto 2012: Servizio del TG2 sulla tutela dei beni archeologici subacquei


Nel TG2 delle 20.30 del 19 agosto 2012 è andato in onda un servizio sulla tutela dei beni archeologici sommersi con immagini estratti dai nostri documentari di archeologia subacquea. Nel servizio interviste a: Maggiore M. Rossi (com. Tutela Patrimonio Archeologico GdF Roma); C. Catesi (Patrimonio Culturale Carabinieri Roma); M. Mazzoli (dir. gen. A.S.S.O.).

giovedì 23 agosto 2012

Un carico navale di ossidiana, trasportato da un relitto naufragato 5mila anni fa , rinvenuto dal sub Vasco Fronzoni nei fondali di Capri (dal sito CAPRINEWS)

17/08/2012 - Sensazionale ritrovamento di un carico navale di ossidiana risalente a oltre cinquemila anni addietro nel mare dell’isola di Capri. Autore della scoperta è Vasco Fronzoni, l’esperto subacqueo caprese che in una delle sue immersioni quotidiane si è trovato di fronte a un incredibile avvistamento. Fronzoni, nel rendere pubblica oggi la notizia dopo aver depositato in Soprintendenza la denuncia e la relazione del rinvenimento, afferma che “il ritrovamento potrebbe aggiornare la storia del golfo di Napoli e scrivere nuove pagine sui commerci e sulle rotte dell’antichità”. Il carico, che secondo il sub giace sui fondali dell’isola da oltre cinquemila anni, è legato, dice Fronzoni, “alla presenza di un relitto navale di epoca neolitica che trasportava lungo le nostre coste un carico di ossidiana che nell’epoca preistorica veniva adoperata come materia ...... CONTINUA A LEGGERE SU CAPRINEWS-ONLINE

Ultime esplorazioni di "Bel Torrente" di Hubert Zistler (dal sito speleosubtek.com)

Sulla home-page del sito www.speleosubtek.com sono riportare le news dell'amico speleosub Hubert Zistler sulle ultime esplorazioni alla Grotta del bel Torrente in Sardegna

Dal 6 al 9 agosto una squadra della Protec Sardinia composta da Toddy Waelde, Hubert Zistler, Manne Reise e Jogi Decker ha affrontato il terzo sifone a monte della Grotte del Bel Torrente. Con assistenza di Hubert e Manne in data 7 agosto Toddy ha superato il sifone 3 (-17, ca 100 m) arrivando in una nuova zona aerea. Rimangono inoltre inesplorati altre diramazioni nei sifoni 2 e 3. Sono stati effetuati 540 m di nuova topografia nella parte aerea tra sifone 2 (multi-teco) e sifone 3. L'esplorazione continua nel 2013. Rapport dettagliato segue nei prossimi giorni! ACCEDI AL SITO SPELEOSUBTEK.COM

sabato 11 agosto 2012

PONZA: LA ANFORE DELLA SECCA DEI MATTONI 24 ANNI DOPO E ALCUNI RITROVAMENTI SPORADICI (di Giuliana Galli - Archeologo Subacqueo)

- La rotta della nave della Secca dei Mattoni: nuovi elementi dalle analisi degli impasti delle anfore. Rispolveriamo, è proprio il caso di dirlo, le anfore del relitto della “secca dei Mattoni” di Ponza.


 

VEDI ANCHE:



Disponibile la relazione completa della campagna di scavo 2010 del "PROGETTO LIBURNA: ARCHEOLOGIA SUBACQUEA IN ALBANIA"

Versione completa della relazione sulla campagna di scavo 2010 (divisa in due parti) del "PROGETTO LIBURNA: ARCHEOLOGIA SUBACQUEA IN ALBANIA" pubblicata sui numeri 51 e 52 della rivista "L'Archeologo Subacqueo":


 

Apertura iscrizioni primo anno Scuola di Specializzazione in Beni archeologici - Curriculum Archeologia subacquea e dei paesaggi costieri

Per l'anno accademico 2012/2013 sono aperte ad Oristano le iscrizioni al primo anno del curriculum in Archeologia Subacquea e dei Paesaggi Costieri della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici, annessa al di Dipartimento di Storia, Scienze dell’Uomo e della Formazione dell'Università degli Studi di Sassari. 
L'ammissione alla Scuola è riservata a 10 studenti che siano in possesso di una laurea della classe specialistica 2/S o magistrale LM-2 in Archeologia o di un'altra laurea quadriennale, conseguita secondo gli ordinamenti previgenti al DM 509/1999 equiparata, ai sensi del D.I. 5/5/2004 e del D.I. 9/7/2009, alla laurea specialistica della classe 2/S o della magistrale LM-2 ossia Laurea in Lettere, Laurea in Conservazione dei Beni Culturali, Laurea in Lingue e civiltà orientali, Laurea in Storia e Conservazione dei beni culturali. 

venerdì 3 agosto 2012

Due splendidi video dagli amici dell'exploring team "LA VENTA"

Il trailer video della nuova avventura sull'esplorazione del TEPUI nel 2012:




Il video della mostra "I COLORI DEL BUIO" organizzata dal gruppo "LA VENTA" e che si è tenuta al Museo del Vittoriano a Roma nel febbraio 2012. 



COLLEGATI AL SITO WEB UFFICIALE DE "LA VENTA"

giovedì 2 agosto 2012

Un articolo di speleosubacquea di Lamberto Ferri Ricchi sul numero di luglio della rivista "MONDO SOMMERSO"



Sul numero di luglio della rivista "MONDO SOMMERSO" è stato pubblicato un'interessante articolo di Lamberto Ferri Ricchi dal titolo "Nelle vene della terra" sulle prime storiche esplorazioni speleosubacquee degli anni '70 della risorgenza di Cala Luna, nel golfo di Orosei in Sardegna.

Un articolo sulla grotta "Doux de Coly" nell 'ultimo numero di SCUBAZONE


Sull'ultimo numero di SCUBAZONE, (il nuovo magazine di subacquea liberamente e gratuitamente sfogliabile in rete) un interessante articolo di speleosubacquea: "La grotta infinita: Doux de Coly" di Pierpaolo Montali e Mario Spagnoletti