Aiuta la A.S.SO.!

martedì 12 marzo 2013

UN RELITTO ROMANO NEL PORTO ANTICO DI ANTIBES (dall'utlimo numero della rivista "L'Archeologo Subacqueo"


Un'équipe d'archeologi dell'Inrap ha scavato, da marzo a metà ottobre di quest'anno, una parte del porto  antico d'Antibes (Alpi-Marittime). È uno scavo archeologico preventivo, realizzato su prescrizione dello Stato francese (Direction régionale des affaires culturelles Provence-Alpes-Càte d'Azur), effettuato prima della costruzione, da parte della società QPark, di un parcheggio sotterraneo nell'area denominataPré aux Pécheurs. Il cantiere, che copre 5000 metri quadri, è situato ai piedi della cinta muraria della città, tra il centro storico e il Port Vauban, il porto turistico più grande d'Europa. L'équipe, diretta da Isabelle Daveau, ricercatore dell'Inrap e direttore scientifico del progetto, è stata affiancata, per l'archeologia navale, da Giulia Boetto, ricercatrice del CNRS (Centre National des Recherches Scientifiques) presso.... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO DELL'ARCHEOLOGO SUBACQUEO

Nessun commento:

Posta un commento