Aiuta la A.S.SO.!

sabato 14 giugno 2014

CATASTO DELLE CAVITA' ARTIFICIALI DEL LAZIO affidato a HYPOGEA (Federazione dei Gruppi Speleologici del Lazio per le Cavità Artificiali)

Dal 1 Gennaio 2014 il Catasto delle Cavità Artificiali del Lazio è affidato a HYPOGEA, Federazione dei Gruppi Speleologici del Lazio per le Cavità Artificiali, che si occupa della conservazione e aggiornamento dei dati: il curatore è Carlo Germani che succede a Giulio Cappa che ha ricoperto l'incarico dal 1989 al 2013. 
I Catasti regionali, ivi compreso quello del Lazio, sono stati istituiti nel 1989 contemporaneamente al Catasto Nazionale con i seguenti obiettivi: raccogliere e conservare le schede catastali, assegnare il numero progressivo secondo la data di ricevimento, verificare la correttezza delle schede ricevute sollecitando all'occorrenza le opportune modifiche, far convergere i dati sintetici nel catasto nazionale e divulgare, anche con apposite convenzioni, i dati acquisiti. 

ACCEDI QUI ALLA PAGINA DEL CATASTO DELLE CAVITA' ARTIFICIALI DEL LAZIO

(La Federazione HYPOGEA nasce dalla volontà condivisa di unire le esperienze e le professionalità di tre affermate organizzazioni operanti da più di un decennio nel settore della documentazione scientifica delle cavità artificiali: ASSO, EGERIA Centro Ricerche Sotterranee e ROMA SOTTERRANEA hanno fatto convergere in questa nuova realtà federativa le rispettive competenze tese alla conoscenza, salvaguardia, valorizzazione e tutela del patrimonio ipogeo)

Nessun commento:

Posta un commento