mercoledì 30 aprile 2014

Pubblicazione sulle esplorazioni speleosubacquee in Piemonte

Sul sito www.speleosubtek.com è scaricabile un libretto sulle esplorazioni speleosubacquee in Piemonte. Da molto tempo mi chiedevano una sintesi delle esplorazioni fatte nei sifoni piemontesi, molte si perdono nella notte dei tempi, di alcune è difficile trovare descrizioni e rilievi. Queste paginette sono il prodotto di una ricerca abbastanza dettagliata e di conoscenze di anni di esplorazioni. Forse manca qualcosa, alcuni tentativi non riusciti, alcune immersioni senza risultati apprezzabili. Si tratta natrualmente di un prodotto di sintesi, all'interno di ogni capitoletto c'è il rimando all'articolo o alla pubblicazione specifica. Fatene buon uso, con la prudenza e la necessaria umiltà. Buona lettura 
Attilio Eusebio - Speleosubtek Staff

lunedì 28 aprile 2014

Sull'ultimo numero della rivista ARCHEOLOGIA VIVA ora in edicola è stato pubblicato un nostro articolo sull'utilizzo degli aereomobilia pilotaggio remoto (droni) in archeologia

DRONI CHE VOLANO SULLA STORIA 
Scienze per l'archeologia - Mario Mazzoli 
Rivista: N. 165-2014 - mese: Maggio-Giugno 


L'impiego di aeromobili a pilotaggio remoto sta cambiando il modo di documentare il territorio in modo agile ed economico anche per quanto riguarda le aree e i monumenti archeologici Archeologi, geografi, geologi... spendono tante energie per procurarsi immagini. Foto in proprio, ortofoto, foto aeree, dettagli, riprese da palloni frenati e filmati presentano caratteristiche proprie legate al mezzo di ripresa e alla situazione in cui sono realizzati. Ecco perché, da quando abbiamo cominciato a proporre l'utilizzo di droni (aeromobili a pilotaggio remoto o APR), le esperienze si moltiplicano in misura esponenziale. Questi velivoli, dal rischio molto contenuto, consentono molteplici opportunità. Stiamo parlando di un impiego professionale, perché non basta un corso di pilotaggio e l'acquisto di un drone per fare un lavoro credibile. Un risultato concreto - e fruibile anche dalla comunità scientifica - è condizionato da un complesso insieme di hardware, software e capacità del pilota che va continuamente aggiornato e bilanciato in base alle necessità locali.  […] Rubrica su 2 pagine


venerdì 25 aprile 2014

Le immagini uniche e spettacolari della rievocazione storica del Natale di Roma del 21 aprile 2014

E' disponibile su youtube il video delle riprese video aeree effettuate dal CLOUD-CAM con il supporto logistico della A.S.S.O. alle rievocazioni storiche del Natale di Roma del 21 aprile 2014 grazie alla partnership con il GRUPPO STORICO ROMANO, organizzatore dell'evento. Le riprese sono state utilizzate anche dall'emittente televisiva ROMAUNO che ha trasmesso in diretta televisiva la manifestazione.

Una visione da una prospettiva inconsueta, unica e spettacolare dell'evento che si è articolato tra combattimenti di gladiatori al Circo Massimo, parata trionfale su Via dei fori Imperiali e battaglia finale con centinaia di partecipanti di gruppi storici di tutta Europa.




(Riprese video aeree di Francesco Marsala / Montaggio e regia di Massimo D'Alessandro / Musiche di Tom Gire, Edizioni Flipper Music)


domenica 20 aprile 2014

A.S.S.O. e CLOUD-CAM partner ufficiali delle rievocazioni storiche del Natale di Roma del 21 aprile 2014


Anche quest'anno il Gruppo Storico Romano e' pronto per festeggiare il Natale di Roma, che lunedì 21 aprile vedrà sfilare nel cuore della città 1.600 rievocatori di 40 associazioni culturali, provenienti da 8 paesi.

A.S.S.O. e CLOUD-CAM saranno presenti alla manifestazione come partner ufficiali dell'evento e assicureranno le riprese video dal cielo con i nuovi droni ultraleggeri. Le immagini saranno anche mandate in onda dall'emittente televisiva ROMAUNO che effettuerà la diretta video dell'evento sul suo canale satellitare.
Festeggia con noi la Pasquetta al centro di ROMA!

giovedì 17 aprile 2014

25 aprile. Si riapre il castello di Santa Severa


Dopo più di due anni di impegno e di battaglie fatte dal “Comitato Cittadino per il Castello di Santa Severa” arriva un primo positivo risultato. Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha aderito alla proposta del Comitato di riaprire almeno in via sperimentale il Castello, tra il 25 aprile e il 4 di maggio. La Regione provvederà a ripulire il complesso monumentale e il Comitato assicurerà le visite guidate e diversi altri eventi culturali come da programma allegato. 
A partire da lunedì 14 sarà possibile prenotare le visite al numero verde 800.00.11.33 o tramite il sito: http://www.regione.lazio.it/santasevera